FANDOM


Alraune

Alraune

Alraune Seconda Forma

Informazioni biografiche
Nome vero: Alraune
Aka: Seduttrice del Delirio
Seduttrice della Follia
Sesso: Femmina
Nascita: Nata sulla Terra e rinata all'Inferno
Specie: Demoni infernali
Abilità magiche
Armi: Magia infernale, unghie allungabili, scagnozzi fioriti

Alraune è un demone misterioso dall'Inferno, colei che è riuscita a rapire Jeanne e a nutrirsi della sua anima per aumentare la propria potenza. Possiede una grande rivalità con Madama Butterfly per qualche ragione sconosciuta, e quando verrà eventualmente sconfitta, servirà per creare l'arma Alruna. È l'antagonista secondario di Bayonetta 2.

Storia

Origine

Alraune era una nobildonna nella sua vita passata. Tuttavia, ha deciso di togliersi la vita cospargendosi di un potente veleno di mandragora che la uccise per vendicarsi di suo marito che l'aveva abbandonata. Si rigenerò poi all'Inferno dove si fa notare per la sua costante ricerca di anime solitarie così che si possa nutrire di loro e iniettargli un veleno che li renderà suoi "amanti".

Bayonetta 2

Alraune ha subito preso l'anima di Jeanne per evitare che qualcun'altro la rubasse, e ciò l'ha resa più forte. Quando Bayonetta arriva nel palazzo di viti di Alraune, quest'ultima è inizialmente irritata poiché Bayonetta ha causato del danno e ha trapassato il suo territorio. Da l'opzione a Bayonetta di andarsene subito per essere risparmiata. Tuttavia, Bayonetta evoca Madama Butterfly per far distruggere ancor di più il palazzo di Alraune. Quando Alraune realizza che anche Bayonetta è una Strega di Umbra e il suo patto e con il demone con cui ha da sempre avuto una rivalità, arriva subito nel campo di battaglia nella sua forma umanoide.

Dopo che Bayonetta la sconfigge per la prima volta, Alraune imprecherà all'avversario e si trasformerà nella sua forma secondaria a forma di lucertola, usufruendo della forza dell'anima di Jeanne. La seconda sconfitta sarà decisiva per Alraune, che le farà perdere l'anima di Jeanne. Proprio mentre Bayonetta sta per darle il colpo di grazia, Rodin arriva ricordandole che doveva andarci piano, cosi che potesse creare una nuova arma dal demone, l'Alruna.

Super Smash Bros. Ultimate

Alraune fa un cameo come Spirito in Super Smash Bros. Ultimate, dove fa parte della classe principiante. Il suo effetto sul giocatore è ancora sconosciuto.

Combattimento

Come boss principale del Capitolo XI, Alraune possiede una multitudine di attacchi.

Il suo attacco primario consiste nel fare delle piroette mentre si lancia verso il giocatore, utilizzando le sue lunghe unghie come artigli. Utilizza questa mossa anche a mezz'aria, dove però starà ferma. Inoltre, quasi tutte le volte che si trova in aria, atterrerà per terra facendo fuoriuscire dal terreno degli artigli di colore bianco attorno a lei. Altra caratteristica di Alraune che viene anche presentata nell'Alruna sono le sue "fruste" fiorite. Può farle sputare dai suoi capelli e conficcarle nel terreno; questo farà spuntare due grandi fiori che rilascieranno un liquido verso Bayonetta che la paralizzerà se ne entra in contatto. Tuttavia, questi fiori non hanno molta energia vitale e possono essere facilmente sconfitti. Alraune utilizza questa frusta anche dai suoi piedi e dalle sue mani. Può intrappolare il giocatore e assorbire la sua energia vitale in un attimo. Se Bayonetat cercherà di colpire Alraune con una Chioma malefica, si trasformerà in un fascio di petali schivando il colpo, in modo simile alla Forma Pipistrello di Bayonetta; per questo è consigliato utilizzare le Chiome malefiche durante il Sabbat temporale. A volte, Alraune cercherà di trascinare con se l'anima di Bayonetta, e il giocatore può evitarlo roteando il control stick sinistro.

Nella sua seconda forma, Alraune possiede ancora parte del suo corpo sopra ad un altro corpo simile a quello di una lucertola. In questa forma, può ancora saltare addosso Bayonetta con i suoi lunghi artigli. Inoltre, nutrendosi dell'anima di Jeanne, può scagliare dei potenti attacchi magici. Bayonetta dovrà premere il pulsante X quando richiesto per aprire un'uscita nella zona in cui si trova l'anima di Jeanne.

Caratteristiche

Aspetto

La sua prima forma rappresenta Alraune come un demone umanoide femminile con un motivo di rose e fiori, viticci viola e unghi lunghe e affilate. I suoi vestiti rappresentano un abito con dei tacchi alti.

La sua seconda forma è una creatura simile ad una lucertola con arti simili a quelli umani, un corpo grigio e un rigonfiamento viola al centro, una coda larga e lunga ricoperta di spine rosse e un testa a forma d'uovo. Sopra questa testa si trova il corpo di Alraune a partire dall'addome fino ad arrivare alla testa.

Personalità

Brutta troia

Alraune dopo la prima fase della battaglia

Alraune è un demone molto vendicativo e facile da far arrabbiare, da come reagisce alla distruzione del suo palazzo da parte di Bayonetta e Madama Butterfly. Tuttavia, sembra essere in grado di provare compassione quando inizialmente decide di lasciare andare Bayonetta se se ne sarebbe andata senza rompere nient'altro. Questo cambio però dopo che Bayonetta continua impavida a distruggere il palazzo. Alraune inoltre sembra essere piena di autostima, dal momento che sente che con il potere dell'anima di Jeanne potrebbe diventare la regina dell'inferno. Possiede una grande rivalità con Madama Butterfly per qualche motivo ancora sconosciuto.

Vademecum di Lemegeton

Nome Immagine Aka Descrizione
Alraune Alraune Vademecum Seduttrice del Delirio Questa temibile creatura fu in passato una donna che si tolse la vita cospargendosi di un potente veleno di mandragora per vendicarsi del marito che l'aveva abbandonata. La sostanza letale le attraversò la pelle e le divorò l'anima. Tormentata da incubi e allucinazioni, si reincarnò infine all'Inferno. La leggenda narra che fosse la più giovane e la più bella di una nobile famiglia, ma data la sua attuale forma demoniaca è impossibile dire quale fosse il suo aspetto in passato. Vaga per le profondità dell'Inferno alla ricerca delle anime più prelibate, per poi iniettare loro un veleno che le trasforma in suoi "amanti", disposti a vivere con lei nel suo palazzo per l'eternità. Il suo cuore è così pregno di un desiderio insaziabile e un'ossessione continua che è costretta a vivere il resto della sua esistenza senza pace. Nemmeno il sacrificio di centinaia di migliaglia di anime potrebbe salvarla.

Galleria